viboonline.it ed i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego.

Fai una donazione

Amount:

Statistiche

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

Condividi

ImmagineEstorsioni sull’A3, Prestanicola condannato a nove anni
È stato condannato a nove anni di reclusione dal tribunale collegiale di Vibo, Giuseppe Prestanicola, imprenditore del calcestruzzo originario di Soriano ritenuto vicino al clan Mancuso di Limbadi.

La sentenza è stata emessa oggi dopo circa sei ore di camera di consiglio nell’ambito del processo per le estorsioni sui lavori dell’autostrada A3. L’imprenditore è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa ed estorsione aggravata ai danni della Toto Costruzioni, società appaltatrice dei lavori di ammodernamento della Salerno-Reggio Calabria.I fatti risalgono ai primi anni 2000 quando Prestanicola, dietro la regia dei Mancuso, avrebbe estorto un cifra che si aggirerebbe intorno al miliardo di vecchie lire attraverso il nolo a freddo dei mezzi e la sovrafatturazione. Lo scorso 5 novembre, la pubblica accusa, rappresentata dal pm della Dda Camillo Falvo, aveva chiesto la condanna di Prestanicola a 14 anni di reclusione e a 3.000 euro di multa, mentre i difensori dell'imputato, Domenico Ioppolo e Anselmo Torchia, avevano chiesto l’assoluzione.

Fonte: ilvibonese.it

comments
LeoneBanner AlexsitiwebLeonedestra

viboonline

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Tutti hanno diritto di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione. (Art. 21 della Costituzione). L' autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini presenti nel blog sono molto spesso prelevate da internet e quindi valutate di dominio pubblico. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e provvederò prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate, scusandomi anticipatamente per il disturbo arrecato.