viboonline.it ed i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego.

Fai una donazione

Amount:

Statistiche

Abbiamo 118 visitatori e nessun utente online

Condividi

Imu-150x150Imu, è il Cosentino la cassaforte calabrese Vibo e Crotone hanno pagato molto meno

 

Dalle tabelle del ministero del Tesoro rivelano il contributo delle province italiane raccolto con la prima rata della nuova tassa municipale: da tutta la Calabria sono partiti per le casse statali più di 370 milioni, l'1,8% degli introiti nazionali. E se ogni crotonese ha versato in media 66,65 euro, a Roma la quota pro capite è stata di 236,38 euro

 

 

E' VIBO Valentia la provincia che in Calabria ha contribuito con la cifra più bassa al gettito ricavato dall'Imu; Cosenza, al contrario, quella che ha versato la cifra più alta. E non è solo un problema di dimensione del territorio, perché gli 11 milioni e 166.875 euro raccolti in totale nel Vibonese pesano su ciascun abitante, neonati inclusi, per 67,17 euro, mentre i 66 milioni e 084.083 euro del Cosentino hanno invece un impatto pro capite ben più alto: 89,90 euro.

I dati emergono dalle tabelle del ministero del Tesoro, che scorporano il gettito della nuova tassa sugli immobili provincia per provincia, rivelando anche che dei 9,6 miliardi incassati a giugno, 3,95 vanno allo Stato, con una percentuale superiore al 41%. A livello nazionale risulta che la provincia di Roma ha pagato più di tutte le altre, versando oltre 1 miliardo di euro per l’Imu, quasi quanto Milano e Torino messe assieme. E' come se ciascuno dei residenti avesse versato 236,38 euro. E nel complesso, di questa cifra, allo Stato vanno 370 milioni e 136.938 euro: la Calabria intera, per intendersi, ha versato poco più della metà, che poi è pari all'1,8% del contributo raccolto in tutto il Paese. 

Dopo Cosenza, è Reggio la provincia che in termini assoluti ha speso di più nei versamenti a giugno (43.292.362 euro), seguita da Catanzaro (28.707.711 euro). Molto più giù Crotone (11.632.837) e Vibo, che è terz'ultima anche a livello nazionale, davanti solo al Medio Campidanio e all'Ogliastra. Rapportando i dati agli abitanti, dopo Cosenza c'è Catanzaro (77,95 euro pro capite) e Reggio (76,38 euro), mentre Vibo supera Crotone (66,65 euro).

 

Fonte: Il Quotidiano della Calabria

comments

LeoneBanner AlexsitiwebLeonedestra

viboonline

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Tutti hanno diritto di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione. (Art. 21 della Costituzione). L' autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini presenti nel blog sono molto spesso prelevate da internet e quindi valutate di dominio pubblico. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e provvederò prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate, scusandomi anticipatamente per il disturbo arrecato.